Osservatorio Nazionale del Turismo

Menu di navigazione interna alla pagina

Ti trovi in:

Turismo internazionale: Europa oltre le aspettative nei primi nove mesi 2013

Data: 14-01-2014
Autore: Serv. Osservatorio Nazionale del Turismo - Redazione ONT

Tra gennaio e settembre 2013, gli arrivi internazionali hanno raggiunto la quota record di 845 milioni a livello mondiale, il 5,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2012. Questo è quanto emerge dalle stime provvisorie pubblicate dall’UNWTO nell’ultima edizione del Barometro del turismo mondiale, uscito nei giorni scorsi. I migliori risultati sono stati registrati nelle regioni “Europa” e “Asia e Pacifico”, che hanno fatto da traino alla crescita globale.
Sul Vecchio Continente, in particolare, gli arrivi sono aumentati del 5,6%, il doppio del tasso di crescita medio annuo dell’area dal 2000 al 2012 (+2,7%). Un risultato che supera le previsioni elaborate dall’UNWTO a inizio anno, grazie soprattutto alle performance delle sub regioni Centro-orientale e Meridionale/Mediterranea.
Ancor più forte è stata la crescita registrata nell’area Asia e Pacifico (+6,4%), con il Sud-est asiatico (+11,8%) a fare la parte del leone. Sotto la media mondiale il dato delle Americhe (+3%), con l’America Settentrionale (+4%) al primo posto per entità dell’incremento percentuale degli arrivi. In Africa (+5,4%), la crescita è stata resa possibile dal consolidamento della ripresa dell’Africa Settentrionale (+6,1%), mentre l’Africa Subsahariana (+5,1%) conferma il trend positivo registrato negli ultimi anni. Dopo un 2011 e un 2012 di grave flessione, il Medio Oriente riesce a spuntare un magro +0,3%; il primo e il secondo trimestre si erano chiusi in crescita in quest’area, ma l’andamento del 2013 è stato compromesso nel terzo trimestre, con una perdita del 23,1% degli arrivi rispetto all’estate 2012.
A inizio dell’anno scorso l’UNWTO aveva previsto, per il 2013, un incremento degli arrivi internazionali tra il 3% e il 4%. Le stime relative ai primi nove mesi lasciano intravedere un quasi certo superamento, a fine anno, delle aspettative iniziali, anche se la crescita potrebbe rallentare nel corso dell’ultimo trimestre.
A livello globale – osserva l’UNWTO – la domanda di turismo internazionale ha mostrato, negli ultimi anni, una notevole solidità a fronte di una situazione economica generale precaria e instabile. La crescita degli arrivi dal 2010 a oggi, si è mantenuta sempre al di sopra della media del 3,8% l’anno, al di sopra, pertanto, di quanto previsto - per il decennio 2010-2020 - nel rapporto dell’UNWTO Tourism Towards 2030.

Per approfondimenti: UNWTO World Tourism Barometer and Statistical Annex, December 2013

Stampa