Osservatorio Nazionale del Turismo

Menu di navigazione interna alla pagina

Ti trovi in:

In aumento gli italiani in viaggio a novembre, crescono le previsioni di vacanza per le festività natalizie

Data: 15-12-2011
Autore: Serv. Osservatorio Nazionale del Turismo - Redazione ONT

Durante il mese di novembre sono quasi 6,5 milioni gli italiani che hanno fatto una vacanza, il 5,4% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno quando gli italiani in viaggio erano 6,1 milioni. Quasi la metà dei viaggiatori ha approfittato del Ponte in occasione della festività di Ognissanti, in 2,7 milioni hanno viaggiato durante un altro periodo del mese e i restanti 700 mila hanno fatto vacanza in entrambi i periodi. Seguendo la tendenza emersa durante il 2011, cresce, rispetto allo scorso anno, la quota di vacanzieri che sceglie una destinazione italiana: quasi 5 milioni, vale a dire il 76% del totale vacanzieri, contro il 70% dello scorso anno. Sono invece 1,3 milioni i connazionali che hanno scelto l’estero come meta delle proprie vacanze (oltre 1,5 milioni nel 2010).
Complice la stagione, la vacanza ha avuto spesso come destinazione una città d’arte (47,8% delle vacanze: 41,4% in Italia e 69,5% all’estero); tra le destinazioni italiane preferite, nonostante la mancanza di neve, quelle di montagna (23,2%) mentre tra quelle straniere sono le località balneari ad aver avuto la meglio (24,2%). La spesa media pro-capite (comprensiva di viaggio, alloggio ed extra) è stata di circa 350 euro per le vacanze in Italia e di circa 960 euro per le vacanze all’estero, ambedue in calo rispetto allo scorso anno. Il monte spesa complessivo generato dal movimento turistico del mese di novembre ammonta a quasi 3,2 miliardi di euro, in calo del 7,5% rispetto a novembre del 2010.
Per il mese di dicembre gli italiani che hanno intenzione di trascorrere una vacanza sono 9,6 milioni (un italiano su cinque) contro i quasi 8 milioni dello stesso periodo del 2010. Si prevede un monte vacanze complessivo di 11 milioni e 400 mila che si distribuiranno tra il Ponte dell’Immacolata (2,6 milioni di vacanze), le festività natalizie fino all’Epifania (6,7 milioni) e gli altri giorni del mese (2,1 milioni).
Ad aumentare sono soprattutto le intenzioni di vacanza per il periodo natalizio, un terzo in più rispetto allo scorso anno. Nonostante la crisi economico-finanziaria in corso, gli italiani non rinunciano alla vacanza approfittando, spesso, dell’ospitalità di parenti ed amici.
Rispetto a dicembre dello scorso anno crescono il numero di vacanze nel Belpaese (8,1 milioni, +3,4% rispetto allo stesso periodo del 2010) mentre diminuiscono i viaggi fuori confine (2,3 milioni, --3,6% in confronto al 2010), soprattutto per le feste natalizie.
Nella speranza di abbondanti nevicate, il prodotto turistico di successo per le vacanze natalizie sarà la montagna, sia in Italia che all’estero, mentre per le vacanze di dicembre saranno le città d’arte ad accogliere la maggior parte delle preferenze soprattutto all’estero.
La spesa media prevista per la vacanza si attesta sui 440 euro per i viaggi in Italia e sui 1.025 euro per quelle all’estero.

Per approfondimenti: Indagine quantitativa sui comportamenti turistici degli italiani, undicesimo bollettino mensile, novembre 2011
 

Stampa